Relitto del Vergine Maria

Il Vergine Maria era in origine un mercantile che veniva trasferito ai cantieri navali di Palermo per lo smantellamento. Durante il percorso si spacco' a meta' franando su un fondale di sabbia alla profondita' di 17 mt. Oggi costituisce un bellissimo reef artificiale, tra le cui stanze e stive quasi tutte percorribili, trovano rifugio specie quali astici, gronghi, corvine, cerniotti, anthias, pinne nobilis e tutta una serie di piccoli e simpaticissimi crostacei che ci accompagnano durante l'immersione.